Macelleria D'Errico

Razze bovine da carne – La chianina

Origine e zona di diffusione

La razza Chianina è tra le più antiche del mondo. È allevata da almeno 22 secoli (Virgilio ne sottolineava la bellezza) nella media valle del Tevere e nella Val di Chiana, da dove l’allevamento si è esteso alle province di Arezzo, Firenze, Livorno, Pisa, Siena e Perugia.

La Chianina è caratterizzata da gigantismo somatico (è la più grande delle razze bovine conosciute nel mondo), nei tori adulti raggiunge i 2 metri di altezza al garrese e supera i 17 quintali di peso (le femmine 10). In passato era una razza a duplice attitudine (carne e lavoro). Oggi è la seconda razza da carne in Italia. Ottima adattabilità al pascolo in diverse condizioni perché ottima utilizzatrice dei foraggi e resistente alle malattie ed agli ectoparassiti. L’Associazione Nazionale Allevatori Bovini Italiani Carne A.N.A.B.I.C. gestisce, dal 1966, i libri genealogici delle razze bianche italiane (Chianina, Romagnola, Marchigiana, Maremmana, Podolica).

Caratteristiche morfologiche

  • Il mantello è di colore bianco porcellana in entrambi i sessi.
  • Nel maschio presenza di peli neri nel treno posteriore (sfumature grigie).
  • A volte peli neri attorno agli occhi.
  • I vitelli dalla nascita a 4-6 mesi sono fromentini.
  • Musello, lingua, palato e aperture naturali pigmentate nere.
  • Testa leggera ed elegante, più allungata nelle vacche, con fronte ampia nei tori.
  • Collo di media lunghezza e provvisto di scarsa giogaia.
  • Corna medio corte e grossolane, nere in punta.
  • Gli arti lunghi, ma robusti e con ottimi appiombi; piede un poco piccolo ma con unghioni duri e resistenti (caratteristica importante per il lavoro).
  • La pelle è sottile e pigmentata.
scritta il 24 febbraio 2011 in il culto del gusto commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *